Quando fa male la perdita di peso?

Quando fa male la perdita di peso?

Forse hai una decisione da prendere: “Perderò peso”. Ottimo, ricordatevi solo di adottare un approccio sano, perché anche il dimagrimento può essere dannoso. Quando succede? A cosa vale la pena di prestare attenzione quando si dimagrisce?

La prima frase da ricordare quando si decide di perdere peso è: la perdita di peso è un processo. Sì, la perdita di peso richiede tempo. Mettete da parte consigli come “Come perdere peso in un mese?” e prendete a cuore questa frase: la perdita di peso è un processo che deve essere ben distribuito nel tempo. Perché una rapida perdita di peso può influire sulla salute altrettanto rapidamente. Per perdere peso correttamente, è necessario prima preparare il corpo a questo processo e armarsi di una buona dose di pazienza. Se all’improvviso si vuole “perdere molto peso”, può essere utile che qualcuno dica di “smettere” di pensarla così, e poi chiedere consiglio a un medico o a un dietologo. Ricordate che la decisione di perdere peso deve essere davvero ben ponderata, in modo da non nuocere alla vostra salute.

Una dieta scelta male, una cattiva perdita di peso può non solo influire sulla salute, ma dopo un po’ di tempo si può diventare di nuovo grassi, e forse anche superare il peso che si aveva quando si decide di perdere peso. Questo, a sua volta, comporta anche effetti mentali. Una persona inizia a “scendere” che non riesce a perdere peso. Per alcune persone porta addirittura alla depressione. E spesso la mancanza di una “figura snella” non deriva nemmeno dalla cattiva volontà, ma è semplicemente associata a certi meccanismi fisiologici che possono essere impossibili da superare. Quindi è importante in ogni fase avere un atteggiamento positivo verso se stessi, verso il proprio corpo. E’ meglio scommettere su… la normalità. Normalità, o cosa? Acqua potabile, cibo sano e moderato, adattato alla persona e alla sua salute, sforzo fisico. Le diete “drammatiche” devono essere dette di no.

È importante tenere presente che il dimagrimento è un grande peso per il corpo umano. Ricordate, la perdita di peso può essere facile! Succede che una persona che perde peso passa attraverso tali fasi: più magro, più grasso, più magro, più magro, più grasso di nuovo, quindi vuole perdere peso di nuovo, ma dopo un po’ ritorna ad un peso più alto. E poi c’è lo stress: “non ha funzionato di nuovo! E’ tutto molto rischioso. Più spesso questa “lotta per il peso” continua, maggiore è il rischio di un attacco di cuore. Tali drastiche fluttuazioni del peso corporeo influenzano il sistema circolatorio e sono pericolose per il cuore.

Ricordate che una dieta sana ed equilibrata dovrebbe migliorare il vostro umore e non causare costantemente effetti collaterali. Se si sente un deterioramento del proprio umore, si cade, si cade, si ha mal di stomaco o di testa, si sente un “crash”, significa che “non è questo il modo”. Ricordiamo ancora una volta la frase: dimagrire è un processo. Questo processo non include un improvviso e costante “morire di fame”, ma riguarda il cibo sano, il corretto consumo di acqua e lo sforzo fisico. È semplicemente: sulla normalità in tutto questo e sul benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *